Poliambulatorio
DIAGNOSTIC CENTER

ORARI

Dal lunedì al venerdì
10.00 - 13.00 / 15.30 - 19.30
Sabato
9.00 - 13.00
RICHIEDI APPUNTAMENTO

Ti contatteremo al più presto!
Compila il form
SPECIALISTI

Scopri chi sono i nostri medici!
Maggiori informazioni

La Malattia di De Quervain

Marcello Marcialis
La malattia o tenosinovite di De Quervain è una dolorosa infiammazione dei tendini del polso
autore: Dr. Marcello Marcialis
La malattia o tenosinovite di De Quervain è una dolorosa infiammazione dei tendini del polso, in particolare del tendine abduttore lungo ed estensore breve del pollice, e della guaina fibrosa che li avvolge.
Quali sono i sintomi?: il sintomo principale è il dolore al lato radiale del polso e alla base del pollice, che a volte si estende all’avambraccio.                                                      
Può anche essere presente una tumefazione del polso dal lato del pollice, e, a volte, una cisti piena di liquido in tale sede. Anche gesti semplici come sollevare una tazza o lavarsi i denti possono diventare impossibili.
Qual è la causa?: Una delle cause principali è la sollecitazione eccessiva del polso e della mano.
I due tendini sopra citati, ovvero l’abduttore lungo e l’estensore breve del pollice, connettono il primo dito all’avambraccio, passando all’interno di una guaina fibrosa posta al tratto finale del radio.
Trattamento conservativo: il trattamento  conservativo prevede riposo, applicazione di ghiaccio e assunzione di farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), utilizzo di un tutore ed eventualmente due otre iniezioni di steroidi nella guaina del tendine.
Se tutte queste metodiche non hanno successo, in passo successivo può essere l’intervento chirurgico, atto ad aprire la guaina in modo da fare più spazio at due tendini ed eliminare l’attrito.
Trattamento chirurgico: il trattamento chirurgico risulta di rapida e  di semplice effettuazione, e può essere eseguito anche in anestesia locale. L’incisione cutanea viene effettuata al lato radiale del polso.
Scollata la cute è importante individuare e isolare i rami sensitivi del nervo radiale e le vene che decorrono nel sottocute proprio a tale livello. Si procede quindi alla sezione del canale sottostante  al fine di consentire il libero scorrimento dei tendini in esso contenuti.







 


DOVE SIAMO

Scopri come raggiungere il Centro Diagnostico - Poliambulatorio della Val Vibrata