Poliambulatorio
DIAGNOSTIC CENTER

ORARI

Dal lunedì al venerdì
10.00 - 13.00 / 15.30 - 19.30
Sabato
9.00 - 13.00
RICHIEDI APPUNTAMENTO

Ti contatteremo al più presto!
Compila il form
SPECIALISTI

Scopri chi sono i nostri medici!
Maggiori informazioni
Dr. Nino Ciampani
Cardiologo
Il Dr. Nino Ciampani residente in Ancona, via Rodi 5/B, nasce a Teramo il 5/3/46 e dopo aver frequentato il liceo classico Melchiorre Delfico della stessa città si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna. Si laurea presso la medesima università nella sessione estiva del VI0 anno accademico con il massimo dei voti il giorno 8 luglio 1971.
Condividi
Dopo il tirocinio pratico svolto presso l' Ospedale Civile di Teramo consegue, nella prima sessione dell'anno 1972 l'abilitazione all'esercizio della professione di medico-chirurgo presso l'Università degli studi di Bologna.

Lo stesso anno 1972, viene assunto alle dipendenze dell'ospedale G.M. Lancisi di Ancona in qualità di assistente cardiologo. Contemporaneamente si iscrive alla scuola di specializzazione in Malattie dell'Apparato Cardiovascolare dell'università di Siena dove consegue il diploma di specializzazione in data 24/6/1975.

Dal novembre '73 al maggio '74 frequenta il 1° Corso di Strumentazione per Uso Biomedico organizzato dall'Istituto Elettrotecnico della Facoltà di Ingegneria della Università di Napoli, nell' ambito del programma speciale per le Tecnologie Biomediche del Consiglio Nazionale delle Ricerche, superando il colloquio finale. La scelta di tale corso è fondata sulla consapevolezza dell' importanza che tale bagaglio di conoscenze avrebbe rivestito per la formazione e la maturità del cardiologo.

Nella sessione di esame dell'anno 1977 consegue l'idoneità ad aiuto di cardiologia. Dal 12/2/1980 al 5/7/1980 effettua a Parigi, così come nel febbraio 1981, "stage de perfectionnement" in elettrofisiologia e terapia intensiva cardiologica presso la Clinique Cardiologique de l 'Hopital Broussais diretta dal prof. Pierre Maurice.

Nella sessione di esame dell'anno 1983 consegue l'idoneità a primario di cardiologia. Dal 1972 al dicembre 1996 presta servizio presso l'Ospedale G.M. Lancisi di Ancona interessandosi in modo esaustivo e continuo delle varie branche della cardiologia moderna.

Alla fine degli anni '70 si occupa di emodinamica per lo studio delle cardiopatie congenite e acquisite e l'esperienza maturata nel laboratorio di emodinamica viene successivamente applicata nella Unità di Terapia Intensiva Cardiologica ( UTIC) con l'utilizzo del cateterismo cardiaco destro, metodo di Swan - Ganz, per il trattamento dei pazienti critici.

Dal 1981, dopo i periodi trascorsi presso l 'Hopital Broussais, si interessa di elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiaca effettuando più di 1000 procedure. Negli stessi anni riprende ad occuparsi di ecocardiografia di cui, negli anni '74 -'75, quando la metodica si era appena affacciata a livello nazionale, era stato iniziatore insieme ad altri colleghi dello stesso ospedale. Tale interesse lo porta a frequentare a più riprese alcuni laboratori di Ecocardiografia all'avanguardia per le innovazioni tecniche e per le metodologie applicate.

Della Società Italiana di Ecografia Cardiovascolare è delegato regionale dal 1984 al 1992 e dal 2006 al 2009. Dal 7 marzo ’91 al 13 ottobre '92 viene designato "corresponsabile" del Laboratorio di Indagini Cardiovascolari Incruente (LICI) interessandosi particolarmente di ecocardiografia transtoracica e transesofagea.

Nel 1981 è assegnato all' UTIC con il compito di organizzare e guidare il reparto in considerazione dell'esperienza clinica e strumentale acquisite.

Con l' istituzione dei moduli organizzativi, a decorrere dal O 1/ 12 /1990 gli viene attribuita, con regolare atto deliberativo, la responsabilità del modulo organizzativo UTIC. Tale attività dirigenziale si protrae fino al 31/12/1996.

Durante questo periodo l' UTIC dell'Ospedale Cardiologico viene scelta a far parte di importanti Trials clinici nazionali e internazionali per quanto riguarda I' approccio al paziente con Sindrome Coronarica Acuta e le sue complicanze e rappresenta un chiaro punto di riferimento per il cardiopatico critico della regione Marche e delle regioni limitrofe.

Tra le innovazioni terapeutiche introdotte dal sottoscritto è da menzionare il drenaggio pericardico per via percutanea quale trattamento del tamponamento cardiaco da versamento pericardico; in precedenza tale approccio terapeutico era di pertinenza cardiochirurgica. Durante gli anni di servizio presso l'Ospedale suddetto svolge attività di ricerca e di studio con cardiologi e cardiochirurghi dello stesso ospedale e partecipa a numerosi Trials di rilevanza internazionale quali GISSI-1, GISSI-2, GISSI-3, USIM, COBALT, GUSTO 1, ASSENT 2, BLITZ 1, BLITZ 2, Ex TRACT-TIMI 25Trial.

I risultati di tale attività scientifica ( più di 180 pubblicazioni) sono pubblicati in riviste specializzate, censite da Index Medicus e da Medline, quali: Giornale Italiano di Cardiologia, Minerva Cardioangiologica, The Journal of Cardiovascular Surgery, Archives des Maladies du Coeur et des Vaisseaux , The Lancet, The American Journal of Cardiology, The Joumal of American College of Cardiology, The J Am Soc Echocardiography, Circulation.

Alcuni di tali lavori per la loro originalità, metodologia e per le caratteristiche della popolazione studiata, sono stati punti di riferimento per la comunità scientifica.

Nello stesso periodo di tempo partecipa in qualità di docente, di relatore, di moderatore o come uditore a numerosi corsi, convegni e congressi nazionali ed internazionali.

Dal 01/01/1997 al 31.01.2013 è Direttore dell'U.O.C. di Cardiologia del presidio ospedaliero di Senigallia.

Nel nuovo incarico si occupa di cardiologia clinica e strumentale.

Grazie all'impulso propositivo e fattivo del sottoscritto, nell'U.O.C. di Cardiologia di Senigallia è introdotto il drenaggio pericardico per via percutanea nel trattamento del tamponamento cardiaco e l'U.O.C. di Cardiologia è la prima nella Regione Marche ad adottare la cardioversione elettrica endocavitaria a bassa energia nel trattamento della fibrillazione atriale persistente.

I risultati di tale trattamento innovativo sono presentati e discussi in autorevoli congressi internazionali.

E'componente e Direttore del Dipartimento di Emergenza dal 07/03/'97 al 02/03/'98.

Dal 15.01.2010 al 31.01.2013 componente e Direttore del Dipartimento Medico e da Luglio 2012 al 31.01.2013 responsabile della Articolazione Dipartimentale Cardiologia-Utic afferente l'area denominata "Area Medica" dell'Area Vasta 2.

In questi anni segue corsi di formazione manageriale organizzati dalla Zona Territoriale 4 di Senigallia.

Il sottoscritto, nominato dall' Agenzia Regionale Sanitaria, partecipa al Gruppo di Lavoro per la definizione dei requisiti di accreditamento delle UU.00. di Cardiologia della Regione Marche collaborando con la stessa Agenzia al progetto: Profilo di assistenza Sindromi Coronariche Acute. Nel biennio 1997-1999 collabora con l'Università per Anziani istituita dall'Amministrazione Comunale di Senigallia svolgendo lezioni per il Corso di Scienze Biomediche.

Nel maggio 2001 è nominato in considerazione dell'attività clinica, organizzativa e dei meriti scientifici Fellow dell'Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO).

Dal 2004 è Fellow della Società Europea di Cardiologia (ESC).

Negli anni accademici 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010 allo scrivente viene affidato il modulo didattico in Malattie Apparato Cardiovascolare (Emergenze Cardiologiche, III anno) nell'ambito della scuola di specializzazione in Cardiologia dell'Università Politecnica delle Marche (Professore a contratto).

Il sottoscritto, sotto la propria personale responsabilità, dichiara che i contenuti del presente curriculum scientifico professionale corrispondono al vero.